Organizzarsi gli spostamenti in base al traffico

30 marzo 2012 - ore 10:14

Prendere i mezzi pubblici o un taxi per andare all'aeroporto? Quale via imboccare per arrivare puntuale all'appuntamento, autostrada o provinciale? Molto spesso la risposta a queste domande dipende dalle condizioni del traffico.

Ora, grazie ai dati di traffico storici, uniti a quelli in tempo reale, Google Maps è in grado di mostrare il tempo effettivo per raggiungere una destinazione. Nelle aree dove le informazioni sono disponibili, questa nuova funzionalità è in grado di valutare le condizioni di traffico, aggiornandosi costantemente in modo da fornire la stima più attendibile. Per provare direttamente questa funzionalità, è sufficiente impostare come d'abitudine le indicazioni stradali su Google Maps. Sotto all'indicazione temporale relativa al raggiungimento della destinazione in base alla distanza apparirà anche quella frutto dell'analisi delle condizioni di traffico.

Poniamo l'esempio di essere a New York e dover raggiungere l'aereoporto JFK, ora è possibile capire in base al traffico se conviene mettersi in macchina o prendere un mezzo pubblico.



Se le strade che state percorrendo non dovessero mostrare le condizioni di traffico, non disperate. Potete aiutare gli altri automobilisti e contribuire anche a migliorare le informazioni sul traffico attivando la funzionalità La mia Posizione su Google Maps per Android.  

Ci auguriamo di potervi aiutare così a pianificare al meglio i vostri spostamenti, tenendo in considerazione le condizioni del traffico per evitare spiacevoli sorprese.

Per saperne di più su come attivare le indicazioni stradali e il sistema di navigazione sul vostro telefono Android, fate clic qui.

Posta un commento